Dirpolis

WISS-Lab

Wiss-Lab

Il WISS-Lab (Welfare Innovazione Servizi e Sviluppo), svolge un ruolo di primo piano nello studio e nella ricerca attinenti ai diritti di cittadinanza, con particolare riguardo all’organizzazione delle politiche pubbliche solidaristiche nei campi dell’assistenza sanitaria e sociale, nonché della sussidiarietà orizzontale, specie nei confronti del c.d. terzo settore.

Il Laboratorio risponde all’esigenza di mettere a frutto l’esperienza già maturata, consolidandola ulteriormente, attivando sinergie e collaborazioni interdisciplinari tra studiosi interni ed esterni alla Scuola, e di far assumere a tali attività, già conosciute ed apprezzate in ambito regionale, una dimensione ancora più ampia. In quest’ottica, si propone come un soggetto capace di farsi portatore, in ambito nazionale, della regia e dello sviluppo dell’innovazione nelle politiche pubbliche di settore, in una fase in cui esse sono attraversate dalle riforme conseguenti ad una critica quanto decisiva redistribuzione di competenze tra stato, regioni ed enti locali a seguito della riforma del Titolo V della Costituzione.

Uno degli aspetti principali del Laboratorio è costituito dal carattere fortemente interdisciplinare che lo studio teorico e la ricerca applicata ha necessità di assumere nei settori oggetto delle politiche pubbliche relative ai servizi alla persona e di solidarietà, coinvolgendo tali ambiti di interesse competenze sia giuridico-istituzionali che economico-aziendalistiche, che tecnico-scientifiche, in un quadro di interazione e reciproco stimolo alla conoscenza e all’applicazione innovativa nella ideazione, elaborazione e attuazione delle politiche pubbliche di settore.

Accanto allo studio delle politiche sociali e dell’organizzazione dei sistemi di welfare il WiSS-Lab pone la propria attenzione anche verso altre tematiche, oeme da un lato il diritto delle assemblee elettive e i rapporti inter-istituzionali, considerati sia nella loro intrinseca rilevanza, sia per il rilievo che tali profili assumono in vista dell’esame dei processi di elaborazione delle politiche pubbliche; dall'altro l’analisi delle relazioni tra Stato e livelli di governo sub-statale e sovra-statale e delle dinamiche della governance multilivello.