Biorobotica

TRANSLATIONAL NEURAL ENGINEERING AREA

Nebias

NEBIAS mira a sviluppare un braccio robotico controllato dal sistema nervoso periferico e in grado di trasmettere sensazioni tattili all’utilizzatore. Il progetto di ricerca internazionale è finanziato dall'Unione Europea all'interno del Settimo Programma Quadro (ICT-2013.9.6), e coinvolge varie aree di ricerca dell’Istituto di Biorobotica: la Translational Neural Engineering Area (sviluppo di algoritmi di controllo) del prof. Silvestro Micera, coordinatore del progetto, l’Artificial Hands Area (sviluppo della protesi di braccio) e l'Human Machine Nexus Laboratory (codifica neuromorfa dell’informazione sensoriale) del Dr. Calogero Oddo.
I partner internazionali sono: Laboratory for Biomedical Microtechnology (Albert-Ludwigs-Universitaet Freiburg), Institute of Neuroscience (Universitaet Autonoma de Barcelona), Dipartimento di Ingegneria Elettrica e Elettronica (Università di Cagliari), Istituto di Neurologia (Università Cattolica Sacro Cuore), Neurobiology Laboratory (Deutsches Primatenzentrum GmbH).

Il progetto si pone l’obiettivo di sviluppare e valutare clinicamente una protesi di arto superiore con un sistema che consente il controllo neurale dei movimenti e un feedback sensoriale naturale. Questo sarà possibile attraverso un'interfaccia neurale in grado di fornire una connessione stabile e molto selettiva con il sistema nervoso periferico.

NEBIAS punta anche a studiare le modalità attraverso cui il sistema nervoso centrale genera i segnali nervosi periferici di controllo e interpreta le informazioni provenienti dai sensori tattili della mano, in modo da ripristinare un controllo motorio ed una sensazione tattile che siano i più vicini possibili a quelli naturali.

Visita il sito: http://www.nebias-project.eu/